Mi chiamo Silvano Giannecchini, sono nato a Borgo a Mozzano (LU) il 17 Settembre 1952 ed oggi sono residente a Lucca.

Autodidatta, già da bambino ho manifestato interesse e passione per il disegno. Ho iniziato a dipingere ad oli nell’adolescenza con soggetti di tipo metafisico e surrealista. Alcuni raffiguravano manichini, altri visi con caratteristiche grottesche, testimoniando l’interesse e lo studio per le opere di Giorgio De Chirico e Salvador Dalì. In seguito, ho realizzato quadri di soggetto paesaggistico, con spunti favolistici  ed onirici.

Proseguendo nell’esperienza e nell’approfondimento della tecnica ad olio, ho dipinto altre opere con soggetti riguardanti scorci della città di Lucca, quadri con strade, le mura con un mascherone e con statue, senza tralasciare aspetti suggestivi e di valore storico come il Tempietto dell’acquedotto di Lorenzo Nottolini ed altri soggetti legati alla memoria popolare come il Quercione di Gragnano. Man mano che progredisce il mio percorso artistico, inizio ad affrontare anche soggetti di tipo religioso e mistico.

Mostre alle quali ho partecipato ed associazioni di cui ho fatto parte :

Anno 1977 - Premio Coreglia : Una mostra collettiva dove ho esposto quadri con soggetti informali.

Nel 1995 ho esposto i miei quadri in “Piazzetta dell’Arte”, nella Piazza dell’Arancio in centro storico a Lucca.

Nel 2000-2003 ho partecipato ad una mostra nel centro storico di Lucca, in alcune casermette delle mura, con quadri di genere paesaggistico.

Nell’anno 2001 ho partecipato ad una mostra collettiva ambientata nelle sale dei Cavalieri del TAU di Altopascio (LU).

Nel periodo 2004-2007 ho fatto parte come socio dell’ UCAI ( Unione Cattolica Artisti Italiani). Nell’ambito di questa Associazione, ho partecipato a varie mostre collettive con quadri di diversa natura e di diverso soggetto.

Ho sempre avuto l’interesse per il passato, traducendolo in espressioni artistiche ispirate dalla monumentalità lucchese. Successivamente, è avvenuta una metamorfosi facendo emergere l’interesse per l’espressione dell’interiorità dell’artista, anche attraverso la raffigurazione di soggetti della fauna marina e della realtà astrale senza tralasciare la fantasia e la ricerca coloristica.

 

Biografia